Il Blog del Della (2005 – 2010)

Libertà di espressione e collaborazione, dall'Open Source al Social Networking. Pensieri e informazione da Daniele Dellafiore.

La risposta è NO!

In questi giorni si sta avverando un qualcosa che attendevo da tempo. Un fenomeno inevitabile, anticipato, probabilmente capito da pochi a suo tempo ma che ora arriverà in faccia a tutti, secco e violento. Se ne accorgeranno tutti, tutti quelli che non sapevano nemmeno cosa stesse accadendo e soprattutto tutti quelli che hanno negli ultimi anni lottato perchè questo fenomeno non prendesse mai forma.

Invece è andata proprio così. I Radiohead mollano la casa discografica e si pubblicano il disco da soli, distribuendolo gratuitamente sulla rete. A offerta libera, per la precisione. E c’è di più: non solo lo fanno, ma vendono un milione e duecentomila copie in una settimana con una media di donazioni di $8 a disco. Mica male vero? Il giusto prezzo, stabilito da chi compra, non da chi vende. [continua…]

Sembrano così lontani i giorni bui in cui il file sharing veniva dipinto come uno dei mali più gravi della nostra società e i suoi utilizzatori come ladri e nemici della società e del lavoro delle persone oneste. Giorni in cui schiere di pecoroni fingevano di preoccuparsi per i loro preziosi introiti e sottoscrivevano petizioni portate avanti da persone di cui vorrei vedere la faccia adesso, quando tutto quello per cui hanno lavorato si rivela essere un clamoroso abbaglio, dopo che tutta la merda che hanno sparso sta per essere ricacciata loro in gola, con gli interessi, senza pietà, dalle stesse persone i cui diritti millantavano di voler proteggere. Quale meravigliosa ironia della sorte. Adesso l’ottica è ribaltata e non mi stupirei affatto se cominciasse realmente a prendere piede l’idea magari un po’ forte o eccessiva ma assolutamente non lontana dal vero che oggi come oggi comprare un CD è un’atto di favoreggiamento all’involuzione culturale e un modo per bloccare un processo di innovazione che porta e porterà vantaggi alla musica intesa nella sua accezione di fenomeno culturale che coinvolge masse di persone.

Gioiamo, perchè questo è un gran momento. Quello che io e tanti altri come me abbiamo sperato e predicato per anni è oramai prossimo a divenire realtà. Alla domanda: “serve ancora un’industria della cultura” che mi ponevo, sebbene eufemisticamente, un anno e mezzo fa, nel mese di Ottobre dell’anno 2007 viene data una inequivocabile, secca e decisa risposta: NO!

Lo schiaffo è fortissimo e assisteremo a una fuga di topi senza precedenti dall’industria discografica nei mesi a venire. Quando se ne va la gente che fa le cose, tutto il resto segue, figuriamoci poi quando ad andarsene è la band migliore in circolazione da quindici anni: come dire, si salvi chi può! Agli artisti seguiranno tutti gli addetti ai lavori e tutti i finanziatori. Si tenterà di reinventarsi il modo in cui si produce e distribuisce musica, adattantosi alla realtà del 2007. Le Etichette discografiche moriranno e le persone in grado di farlo si ricicleranno in società più piccole mirate alla distribuzione sulla rete, allo sfruttamento dei nuovi modi di diffusione delle informazioni e dei prodotti.

In ogni caso, l’era del vergognoso sfruttamento di questo genere di beni è alla sua giusta conclusione. Un grazie a tutti quelli che hanno contribuito, grazie dal profondo del cuore. Per quelli che invece hanno remato contro, non c’è molto da dire: la vostra sconfitta è totale. Potete andare, ora.

Per chi può restare, invece, ho un ultima cosa da dire. Non mollare mai la presa. Quello che sta succedendo ora è importante e va celebrato ma la lotta all’ipocrisia non ha mai fine. Sempre all’erta, solo così quello che sembrava inevitabile tempo fa è potuto divenire realtà.

Adesso brindiamo e festeggiamo!

2 risposte a “La risposta è NO!

  1. Pingback:Scricchiolio « Il Blog del Della: una produzione di Daniele Dellafiore

  2. Pingback:Il bicchiere, il fiume, la riva e il cadavere. | Il blog del della

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: