Il Blog del Della (2005 – 2010)

Libertà di espressione e collaborazione, dall'Open Source al Social Networking. Pensieri e informazione da Daniele Dellafiore.

Ritorno a casa

In ogni viaggio ci sono sempre almeno tre cose da apprezzare.

La prima è il ritorno a casa. Va da sè che la soddisfazione del ritorno è maggiore in misura proporzionale a quanto, durante il viaggio, le probabilità del ritorno stesso sono drammaticamente diminuite, in un qualche momento, a causa di un qualche genere di difficoltà. Anche in condizioni normali, però, tornare a casa è semrpe bello anche in funzione della seconda questione.

Secondo: il ritmo cardiaco rientra sotto i livelli di guardia. O, più semplicemente, lo stress diminuisce. A questo punto si può tornare ad affrontare la propria vita con la giusta grinta senza rischiare di scoppiare e invecchiare a un ritmo doppio rispetto al giusto.

Infine, altrettanto importante, capita sempre che si entra in contatto con qualcosa di nuovo. Mi riferisco a quelle cose che prescindono dal viaggio in senso stretto ma che succedono anche e soprattutto per via di eventi collaterali. Capita di avere più tempo e di fermarsi a leggere o a guardare qualcosa che normalmente si sarebbe ignorato. Si compra una rivista o un libro improbabile e ci si trovano sopra letture stimolanti, si viene a conoscenza di un qualche avvenimento o un qualche personaggio degno di nota.

A me capita sempre di segnarmi una serie di queste cose, in ogni viaggio e mai nessuna è strettamente dipendente al viaggio in particolare. Così durante quest’ultimo giro su una rivista improbabile di cui non confesserò mai il titolo ho letto interviste a un paio di personaggi di cui è importante segnarsi il nome e magari leggere qualcosa d’altro, se mai l’avessero scritta. Sfogliando invece due tomi (di cui, altresì, non confesserò il titolo nemmeno sotto tortura) ho scoperto alcuni artisti, oramai affermati ma comunque abbastanza giovani e in piena attività, che, incredibile a dirsi, mi hanno fatto venire voglia di scoprire di più delle loro opere.

Le immagini qui sopra sono linkate da siti esterni, e ritraggono opere di Maurizio Cattelan. Forse non posso riprodurle qui, legalmente, ma se davvero non posso è una cosa idiota quindi la ignoro.

Powered by ScribeFire.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: