Il Blog del Della (2005 – 2010)

Libertà di espressione e collaborazione, dall'Open Source al Social Networking. Pensieri e informazione da Daniele Dellafiore.

Qualche trucco per Gmail

In tanti da anni hanno abbandonato l’idea stessa di avere un client di posta dedicato. Gmail ha rivoluzionato la faccenda: spazio in abbondanza e tutto sempre online, ovunqe. Pensare di non poter accedere alla propria posta dovunque ci si trovi e’ assurdo e avere ovunque la stessa interfaccia e’ una gran cosa. Gmail stessa e’ molto migliorata lo scorso anno, di recente ho cercato di risolvere alcuni problemi che avevo ed ecco il risultato.

Inbox Unread

Non capiro’ mai come sia possibile che non ci sia modo direttamente da interfaccia di vedere solo i messaggi non letti della Inbox. A ogni modo, ho scoperto come fare, basta scrivere nella casella di ricerca

is:unread is:inbox

Gmail mette a disposizione molte parole chiave da usare come filtro di ricerca, e sono ben visibili ad esempio selezionando un label chiamato “important” compare

label:important

E tutte queste parole chiave sono combinabili come nel primo esempio per ottenere tutte le mail non lette presenti nella inbox.

Forgotten Attachment Detector
Ho poi dato un’occhiata e tra le opzioni nella categoria “labs”, cioe’ quelle un po’ sperimentali, ce ne sono svariate interessante. Questo Forgotten Attachment Detector ad esempio e’ un vecchio sogno proibito: prova a ricordarti di agganciare effettivamente un file al messaggio quando hai detto che lo avresti fatto! A me capita spessissimo…

Email Addict
Altro giochino interessante, piazza in alto nella home di Gmail un link che permette di congelare lo stato della pagina in modo da non ricevere piu’ nuovi messaggi di alcun tipo. Ottimo per staccare la spina e non farsi distrarre. Certo non si dovrebbe arrivare al punto di avere bisogno di lui ma in realta’ trovo interessanti i “timer” che facilitino la concentrazione.

Scorciatoie via tastiera, task list e molto altro
E’ possibile usare le scorciatoie via tastiera, attivabili tra le preferenze, che permettono di fare cose del tipo schiacciare “c” e attivare la composizione di un nuovo messaggio. Oltre alla “task list”, sicuramente tra le “labs” piu’ apprezzate che pero’ io non uso (uso altro), tra le funzionalita’ sperimentali ho anche attivato Custom Label Colors e Navbar drag and drop per personalizzare un po’ la mia pagina. Ce ne e’ un sacco e ognuno si trovera’ quelle adatte a lui

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: